Cronaca, Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: lascia la bambina di 10 mesi in auto per andare alla sala giochi

polizia-di-statoSESTO FIORENTINO – Un cinese di 38 anni è stato denunciato dagli agenti del commissariato di Sesto per abbandono di minore. L’uomo, J.J. cinese, incensurato, regolarmente residente a Sesto, aveva parcheggiato l’auto esponendo il biglietto di sosta(eessso alle 16.20) in piazza del Mercato per andare a giocare nella sala Snai. All’interno dell’auto aveva però lasciato la figlia di 10 mesi che dormiva. Ad accorgersi della situazione una coppia di anziani coniugi che hanno parcheggiato il proprio veicolo a fianco dell’auto in sosta, una Toyota Pius. Vista la bambina chiusa nell’auto hanno chiamato i poliziotti che si trovavano poco lontano per un’attività di controllo. Gli agenti stavano effettuando un controllo sulla targa al fine di individuare il proprietario quando J.J. si è avvicinato ,attnoro le 17, tenendo ancora in mano le ricevute delle giocate. L’uomo ha prima cercato giustificazion sipiegando anche di essere stato via solo pochi minuti, per un bisogno corporale, ma lo scontrino del parcheggio e le ricevute delle giocate dimostravano che il padre si era allontanato dalla figlia per circa un’ora. Da qui la denuncia alla Procura per abbandono di minore. La piccola è stata, comunque, riaffidata al padre mentre le ricevute del gioco e lo scontrino del parcheggio sono stati sequestrati come prova materiale del reato.

La bambina gode di buona salute e non si sarebbe accorta del trambusto continuando a dormire serenamente. All’interno dell’auto c’erano circa 10 gradi. Nelle prossime ore si muoveranno anche i servizi sociali a seguito della segnalazione che giungerà anche al Tribunale dei minorenni in modo che possano essere verificate le condizioni della famiglia.

D. C.

Annunci
Standard
Cronaca, Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: la polizia controlla tre sale giochi

polizia-di-statoSESTO FIORENTINO – Controlli straordinari per tre sale giochi, specializzate in slot machines, da parte degli agenti del commissariato di polizia di via Gramsci. Nel corso dei controlli, a Sesto sono una decina le sale di questo genere, è stato identificato un albanese clandestino adesso indagato oltre ad aver controllato 71 persone e 30 veicoli. Nel corso dell’operazione è stata elevata anche una contravvenzione per violazione del codice della strada. In una sala, sottolineano dal commissariato, su 22 persone trovate all’interno del locale 18 sono risultate pregiudicate.

Standard
Cronaca, Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: disabile muore cadendo da una scala a Cercina

soccorsi 118SESTO FIORENTINO – Il corpo esanime di un disabile è stato rinvenuto, questa mattina dai familiari, riverso nella zona sottostante una scala esterna di dell’abitazione in cui viveva in via di Castiglione a Cercina. L’uomo, C.S. 45 anni, sarebbe caduto tra le 22.30 e le 24.30 della scorsa notte salendo la scala esterna. L’uomo, con disabilità motorie, uditive e della parola, viveva con la famiglia ma nessuno, in casa, si sarebbe accorto dell’assenza del congiunto fino a questa mattina quando sono stati chiamati i soccorritori. Ma per il disabile non c’era più niente da fare: la morte potrebbe essere sopraggiunta praticamente nel momento dell’urto a terra. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, anche polizia e carabinieri. Sono in corso accertamenti dettagliati per determinare la meccanica dell’incidente.

D. C.

Standard
Cronaca, Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: il Pd esprime preoccupazione per il ritrovamento di un bossolo davanti alla Ginori

poliziaSESTO FIORENTINO – A seguito della notizia del ritrovamento di un bossolo di pistola davanti allo stabilimento Richard Ginori la segretaria del Pd sestese Camilla Sanquerin e il responsabile lavoro Pd metropolitano di Firenze Stefano Righeschi ritengono “preoccupante e da non sottovalutare il ritrovamento avvenuto stamattina, seppure si tratti di un gesto privo di rivendicazioni e spiegazioni. La lotta dei lavoratori per il futuro della manifattura non può e non deve essere inquinata da atti antidemocratici e intimidatori: confidiamo nel buon operato delle forze dell’ordine perché siano compiute tutte le necessarie indagini”. Il bossolo è stato rinvenuto poco prima della visita ai lavoratori Ginori del leader di Sel Nichi Vendola, per incontrare i lavoratori.

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: i lavoratori della Ginori trovano un bossolo di pistola davanti alla manifattura

poliziaSESTO FIORENTINO – Inquietante ritrovamento questa mattina da parte dei lavoratori della Richard Ginori. Quando alcuni di loro sono arrivati alla manifattura di viale Giulio Cesare hanno trovato un bossolo di pistola, sparato, proprio vicino all’ingresso dello stabilimento. I lavoratori hanno consegnato il bossolo ritrovato alla Polizia, ma si pongono una domanda “a chi era rivolto?”.

Standard
Cronaca, Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: controlli a tappeto sul territorio da parte della polizia. Denunce, fermi e patenti ritirate

polizia 860SESTO FIORENTINO – Continuano i controlli sul territorio da parte degli uomini del commissariato di via Gramsci diretto dal vicequestore aggiunto Rossana De Spirito. I controlli si sono estesi particolarmente alle zone di Colonnata e del vicino quartiere fiorentino di Castello dove, negli ultimi tempi, si sono registrati diversi furti ai danni dei residenti.
Ieri pomeriggio, gli agenti del servizio volanti del commissariato sestese, assieme ai rinforzi del del Reparto prevenzione crimine Toscana, hanno effettuato verifiche in anche all’Osmannoro, in  via Lucchese, via Tevere e nelle zone limitrofe, identificando 24 persone ed effettuando accertamenti su 36 targhe di veicoli in sosta e mezzi in transito. Nel corso dell’operazione un fiorentino di 22 anni, fermato alla guida di un’auto in compagnia di due amici, è stato sorpreso con 2 grammi di marijuana. Per il giovane è scattata la segnalazione per uso personale di stupefacenti e il conseguente ritiro della patente.
Gli agenti hanno fermato un 33enne rumeno con precedenti per essere sottoposto a identificazione.

Standard
Cronaca, Signa

Signa: due arresti, avevano 50 chili di hashish e una pistola in casa

polizia-di-statoSESTO FIORENTINO – La Squadra mobile della Questura di Firenze ha scoperto  un deposito di droga a Signa dove ha tratto in arresto 2 persone. In tutto i poliziotti hanno sequestrato 50 chili di hashish e uno di coca. Il deposito si trovava in un appartamento di via Terrecotte. L’attività interamente realizzata dagli uomini della Antidroga era stata avviata a seguito di alcune segnalazioni che indicavano un sospetto andirivieni di nella zona di via Terrecotte. Sabato scorso, a seguito di una lugna serie di papostamenti, è stato deciso l’intervento dopo che era stata notata un’auto sospetta entrare in un garage del condominio. Il conducente, dopo aver contattato una donna aveva scaricato due grosse borse avviandosi verso un appartamento al piano superiore. Gli agenti hanno fermato i due, una donna marocchina di 27 anni e un connazionale coetaneo, scoprendo nelle borse numerosi panetti di hashish. La successiva perquisizione nell’appartamento ha portato al rinvenimento della cocaina, sostanza da taglio, una bilancia di precisione, numerosi telefoni cellulari ed una pistola semiautomatica calibro 9 completa di 50 cartucce. L’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Sollicciano, mentre la donn, madre due figlie minori, si trova agli arresti domiciliari. Continuano le indagini della Squadra Mobile fiorentina volte all’individuazione dei soggetti facenti parte della rete criminale collegata agli arrestati.

D. C.

Standard