Campi Bisenzio

Campi Bisenzio: un sabato intenso per il Pdl campigiano

roberto valerio 1CAMPI BISENZIO – Sabato 16 febbraio alle 10.30 il consigliere comunale del Pdl Leo Campagni sarà presso Villa Rucellai al primo piano per l’iniziativa “A colloquio con il Consigliere”. Dalle 14.30 in piazza Fra’ Ristoro il Pdl campigiano organizza un gazebo informativo in vista della tornata elettorale della prossima settimana con la presenza dei candidati alla Canera Paolo Gandola e Roberto Valerio (nella foto).

Annunci
Standard
Campi Bisenzio

Campi Bisenzio: il Pdl promuove la scuola di Sant’Angelo a Lecore

scuola marco poloCAMPI BISENZIO – I consiglieri del Pdl Paolo Gandola, Leo Campagni e Roberto Valerio hanno visitato la scuola primaria Marco Polo di via Pistoiese a Sant’Angelo a Lecore, una struttura scolastica di medie-piccole dimensioni. I consiglieri del Pdl spiegano di aver “trovato una situazione soddisfacente”. Dopo la visita la delegazione ha constato la buona condizione dell’immobile che necessiterebbe solo di interventi “di piccola entità”.
È così terminato il tour nelle scuole appartenenti all’Istituto comprensivo Giorgio la Pira iniziato a novembre. I consiglieri di opposizione si riservano di visitare ancora la scuola dell’infanzia Diego Cianti oltre il secondo piano della scuola media Felice Matteucci.
Domani il camper elettorale del Pdl sarà al mercato di San. Donnino per continuare la raccolta delle firme dell’istanza rivolta al Prefetto per richiedere maggiore sicurezza in città.

Standard
Campi Bisenzio

Campi Bisenzio: Matteoli a Spazio Reale

IMG_2033CAMPI BISENZIO – Il senatore Altero Matteoli del Pdl è venuto oggi pomeriggio a visitare lo Spazio Reale a San Donnino. Ha incontrato Don Momigli  e i sostenitori locali del Pdl. A fare gli onori di casa il consigliere comunale di Campi Bisenzio, candidato alla Camera, Paolo Gandola, la coordinatrice della Piana Mariolina Tauriero. Si sono affrontati temi nazionali e locali. Per quanto riguarda la Piana, soprattutto legati alle infrastrutture, tra cui aeroporto e Bretella.

Il consigliere Gandola ci ha anche parlato di alcuni punti del programma del Pdl in vista delle amministrative campigiane. “Puntiamo sicuramente su scuola e sicurezza. In questi mesi – spiega – abbiamo fatto sopralluoghi sulle scuole del territorio, proprio stamani siamo stati alla Marco Polo di Sant’Angelo. Quanto al tema della sicurezza, stiamo facendo una raccolta firme per chiedere maggiore controllo del territorio, soprattutto dopo la rapina a ChiantiBanca e la serie di furti in abitazione dell’ultimo periodo”. Quanto all’alleanze, Gandola non svela ancora gli assetti. “Posso dire con sicurezza – dice – che manterremo il nostro simbolo del Pdl, poi stiamo pensando alla possibilità di una coalizione. Di sicuro ci presenteremo come qualcosa di diverso rispetto al passato. Non come sta facendo il candidato del Pd Emiliano Fossi, che si presenta come il nuovo, quando invece è assessore da 15 anni nelle vecchie Giunte Chini e Alunni”. (e.g.)

Preferenze
Preferenze
Preferenze
§
1
2
3
4
5
6
7
8
9
0
=
Backspace
Tab
q
w
e
r
t
y
u
i
o
p
[
]
Return
capslock
a
s
d
f
g
h
j
k
l
;
\
shift
`
z
x
c
v
b
n
m
,
.
/
shift
English
alt
alt
Preferenze
Standard
Campi Bisenzio

Campi Bisenzio: il Pdl omaggia le vittime delle foibe. “Giunta e presidenza del consiglio comunale dov’erano”?

foibe campi gruppo pdlCAMPI BISENZIO – Le vittime delle Foibe sono state ricordate, questa mattina, dai consiglieri comunali del Pdl Paolo Gandola, Roberto Valerio e Leo Campagni nell’atrio del palazzo comunale di piazza Dante davanti ai murales dedicati ai Caduti di Nassirya e delle vittime dei campi di sterminio. Il Pdl attacca l’assenza della giunta comunale campigiana e della presidenza del consiglio comunale che non hanno reso “omaggio alle tante vittime del massacro delle foibe”.
“Vogliamo ricordare e commemorare almeno diecimila persone che negli anni drammatici a cavallo del 1945 – dice il candidato alla Camera Paolo Gandola – furono  torturate e uccise a Trieste e nell’Istria controllata dai partigiani comunisti jugoslavi di Tito. Costoro in gran parte, vennero gettati (molti ancora vivi) dentro le voragini naturali disseminate sull’altipiano del Carso, appunto le “foibe”.
Secondo il Pdl non è possibile ricordare la storia leggendo solo le pagine pari dei libri dimenticandosi che esistono anche quelle dispari.
“E’ per questo – conclude Gandola – che il Pdl di Campi ha  ricordato  e omaggiato le vittime delle foibe deponendo un simbolico mazzo di fiori. Alla giunta comunale e alla presidenza del consiglio comunale ricordiamo che solo riflettendo sulla storia ed il massacro delle foibe potremo affrontare consapevolmente la sfida dell’Italia di domani, giacché riconoscere che i morti delle foibe sono vittime di tutta l’Italia è premessa indispensabile per essere Nazione fino in fondo”.

Standard
Campi Bisenzio

Campi Bisenzio: in tanti all’incontro del Pdl con l’on. Massimo Parisi

incontro con parisi5CAMPI BISENZIO – “E’ stato un grande successo al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Siamo entusiasti”, commenta così il coordinatore campigiano del Pdl Paolo Gandola, l’iniziativa di ieri sera al ristorante Il Campigiano sul tema “Perchè scegliere ancora il Popolo della Libertà” alla quale hanno partecipato il coordinatore Pdl della Regione Toscana l’on. Massimo Parisi, il Coordinatore e vice coordinatore Pdl della Provincia di Firenze Nicola Nascosti e Tommaso Villa e la portavoce dell’opposizione l’on. Stefania Fuscagni. La serata è stata aperta con l’Inno d’Italia. “Oramai è lampante – ha detto Gandola – come il nostro partito sia tornato ad essere, sul territorio di Campi, un popolo prima ancora che un partito”.

Standard
Campi Bisenzio

Campi Bisenzio: il camper del Pdl fa tappa a Capalle

campi pdl camper 8CAMPI BISENZIO – Il camper del Pdl fa tappa a Capalle. E’ la prima volta che il camper elettorale del Pdl provinciale esce dal territorio fiorentino, e per farlo ha scelto Campi. “Campi è importante per il Pdl toscano – afferma il consigliere comunale Paolo Gandola, candidato alla Camera dei Deputati – non solo in vista delle amministrative di maggio, ma anche per il nostro impegno sul territorio, e anche i campigiani l’hanno capito”. Mentre continuano gli incontri “A colloquio col consigliere” ogni sabato alle 10.30 presso villa Rucellai, le nuove iniziative del Pdl campigiano partiranno domani, con un aperitivo dalle 18.45 al ristorante Il Campigiano in via Guinizzelli, a cui prenderanno parte tra gli altri l’Onorevole Massimo Parisi e Nicola Nascosti. Mercoledì 13 sarà la volta di Altero Matteoli, che parteciperà ad un dibattito politico sulle infrastrutture a Spazio Reale alle 18. Ma per il Pdl campigiano l’attenzione resta alta sulla sicurezza, con la petizione contro l’emergenza criminalità, giunta a 100 firme. “Quello che chiediamo – afferma Roberto Valerio, candidato alla Camera – è soprattutto di ripristinare il terzo turno dei vigili urbani, per arginare il sempre più grave problema dei furti nelle abitazioni”.  I.G.

Standard
Campi Bisenzio

Campi Bisenzio: Paolo Gandola (Pdl) apprezza il progetto della palestra della Matteucci. “Peccato non fosse stato fatto vedere ai consiglieri comunali “

matteucci scuola 3668CAMPI BISENZIO – Il candidato alla Camera del Pdl Paolo Gandola ha partecipato alla riunione del Consiglio dell’Istituto comprensivo Campi Bisenzio Centro durante il quale l’assessore Silvio Betti ha presentato il progetto per la realizzazione della nuova palestra della Scuola Matteucci di via Buozzi.
Gandola, che è consigliere comunale, lamenta il fatto che il progetto (che giudica ben fatto) sia stato presentato prima al Consiglio d’ostituto che ai consiglieri comunali che ancora, ufficialmente, non lo conoscono. “È l’ennesima dimostrazione – spiega Gandola – di come l’amministrazione comunale voglia usare certe tematiche per propaganda e demagogia, dimenticando il ruolo istituzionale che rivestono i consiglieri comunali”.
La situazione della scuola Matteucci, si legge in una nota del Pdl, “è una ferita per l’intera comunità campigiana e non solo per l’attuale amministrazione, ma il silenzio istituzionale che si sta vedendo in questi mesi è assordante e rischia di colpevolizzare un’intera classe politica per le proprie inefficienze e per i propri ritardi”.

Standard