Calenzano

Calenzano: allacciati alla rete 5 impianti fotovoltaici del Comune. Ecco come si risparmierà sulla bolletta

pannelli solariCALENZANO – Sono stati allacciati 5 impianti fotovoltaici dei 7 installati sui tetti degli edifici pubblici. E’ così iniziata la produzione di energia pulita che andrà a compensare quella utilizzata dalle attività degli uffici comunali e. Con la produzione di energia con gli impianti a regime sarà praticamente azzerata la bolletta energetica del Comune. I pannelli che già funzionano sono quelli sul cantiere comunale (98Kw), sulla scuola media (94 Kw), alle scuole elementari di Carraia (84 Kw) e Settimello (60Kw) e sul centro giovani (17 Kw). Rimangono ancora da allacciare gli impianti della piscina (117 Kw) e del palazzetto dello sport (70 Kv). In totale la produzione energetica sarà di 542 Kw, il fabbisogno di quasi 300 famiglie.

Annunci
Standard
Campi Bisenzio

Campi Bisenzio: procede (a rilento) la realizzazione del fotovoltaico in via Allende

CAMPI BISENZIO – E’ in via di ultimazione, anche se in ritardo sul termine previsto dei lavori a causa dei finanziamenti necessari, il monumentale impianto fotovoltaico che sarà ultimato lungo viale Allende a Campi Bisenzio. Da tempo il moderno colonnato bianco è ben visibile ma non tutti sapevano che alla sommità verranno installati i pannelli fotovoltaici che produrranno energia pulita che contribuirà agli usi energetici della nuova zona industriale realizzata a ridosso.

R. V.

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: Confartigianato, gli aumenti dell’energia penalizzano le aziende

SESTO FIORENTINO – Aumenti sulla bolletta dell’energia elettrica per finanziare gli incentivi al fotovoltaico. Così, l’aumento della “componente A3” legata ai finanziamenti degli incentivi al fotovoltaico, ha fatto volare l’ultima bolletta e il costo dell’energia è salito del 5-7% sia per le imprese che per le famiglie. L’aumento riguarda la “componente A3”, ovvero la voce della bolletta che serve a rastrellare risorse per finanziare gli incentivi al fotovoltaico.  “Una aumento senza via di scampo” lo definisce Confartigianato. “In pratica – spiega Paolo Gori presidente di Confartigianato della Piana e consigliere del consorzio Multienergia – comprando energia elettrica sul libero mercato, si può contrattare solo il prezzo dell’energia, ma imposte, componente A3 e oneri generali continuano ad aumentare a dismisura”. Per Fabio Fibbi coordinatore Confartigianato del consorzio Multienergia, per capire questo aumento occorre fare due conti. “La componente A3 rappresenta circa il 25% dell’intera bolletta – dice Fibbi – Dal 2010 questa cifra è aumentata del 241% e dall’inizio di quest’anno del 49%. E’ evidente, quindi, che un’impresa manifatturiera come un’azienda tessile o della plastica, ma anche bar, gelaterie ed ogni altra attività per la quale l’energia è materia prima, si trovano nei guai”.

Standard