Calenzano

Calenzano: “Ce l’ho con l’olio” alla mostra mercato dell’olio

CALENZANO – Fino al 18 novembre prosegue al centro espositivo St.Art la sagra “Ce l’ho con l’olio” al primo piano della struttura di via Garibaldi. La sagra dei mangiari di una volta si svolge nell’ambito della mostra mercato dell’olio in programma fino a domani al centro espositivo. “Ce l’ho con l’olio” è aperta tutte le sere dalle 19.30, la domenica anche a pranzo dalle 12.30. L’ultimo evento della mostra mercato dell’olio si terrà domenica 18 novembre alle 9.30, con la Scansa Olivi Bike, raduno cicloturistico presso la Ginoriana. Nel corso della manifestazione lo St.Art ospiterà anche la mostra fotografica di Aldo Covelli denominata “Dalla semina al pane” e una mostra di scultura di Claudio Niccoli.

Guarda l’intervista al sindaco Alessio Biagioli:

Annunci
Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: le opere di Francis Bacon per Alto e Basso

SESTO FIORENTINO – E’ dedicata a Francis Bacon la mostra del progetto “Alto Basso. Alla Soffitta e al Berti”. Il progetto è promosso dal Comune di Sesto Fiorentino e dal gruppo La Soffitta Spazio delle Arti. La terza edizione, a cura di Giulia Ballerini, vedrà anche la collaborazione del Centro Culturale della Fondazione di Ca’ la Ghironda di Ponte Ronca di Zola Predosa di Bologn). La rassegna ospiterà le opere di Francis Bacon, un artista fondamentale per lo sviluppo delle arti figurative del XX secolo. La filosofia sarà quella consolidata: le opere verranno esposte in due sedi: al Centro espositivo Antonio Berti in via Bernini, dove ci saranno i quadri ad olio e i disegni di Bacon (in tutto 99 opere) e La Soffitta Spazio delle Arti all’Unione Operaia di Colonnata, dove sarà presentata la sezione dedicata alla fisiognomica. In questa sede saranno presenti 35 opere di autori tra i quali Basquiat, De Maria, Lindstrom, Warhol, Casagrande, Cuniberti, Baj, Newman, Borra. L’esposizione è in occasione del ventennale dalla morte, la mostra è un omaggio a Francis Bacon (Dublino 1909-Madrid 1992), l’artista più tormentato del Novecento, che ha cercato con la sua opera di indagare l’essenza e la psiche dell’uomo contemporaneo, dissacrandone il corpo e svelando gli aspetti più reconditi dell’Io. Titolo della mostra “Francis Bacon: la dissacrazione del corpo umano. Disegni e dipinti a confronto con 35 fisiognomiche di artisti contemporanei”. La mostra sarà visibile dal 25 novembre al 13 gennaio 2013. Orari: Centro espositivo Antonio Berti: dal lunedì al sabato dalle 16 alle 19.30 e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18,30; La Soffitta Spazio delle Arti: dal martedì al sabato dalle 16 alle 19.30 e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.30.

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: l’arte negli scatti fotografici con il telefonino, in mostra a Digiarte

SESTO FIORENTINO – Fai click con il cellulare e la foto diventa artistica. E’ la mobile photography presente nella quotidianità e diventa evento con la nona edizione di “Digiarte”, il festival di arte contemporanea organizzato dall’associazione culturale “Simpatico Mimetico”, interamente dedicato al mondo delle discipline che utilizzano mezzi digitali. Da sabato 6 al 18 ottobre al centro espositivo Antonio Berti di via Bernini saranno in mostra le opere di dieci fotografi provenienti da tutto il mondo. Esporranno: Zack Arias (Atlanta, USA), Dave Hill (Los Angeles, USA), David Nightingale (Blackpool, UK), Seymour Templar (New York, USA), Misho Baranovic (Sidney, Australia) e gli italiani: Martino Pietropoli, Simone “brahmino” Bramante, Agnese Morganti, Corrado Nuccini e Promenàd. L’inaugurazione del Festival, organizzato col patrocinio dell’Istituzione Sestoidee, avrà luogo sabato 6 ottobre dalle ore 18 con un aperitivo. L’ingresso è gratuito e libero.

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: L’Annunciazione alla Biblioteca di Doccia

SESTO FIORENTINO – E’ stata collocata questa mattina al piano terra della biblioteca Ragionieri a Doccia l’opera in terracotta “L’Annunciazione” di Antonio Berti risalente al 1947. La scultura è stata sottoposta a restauro dallo stesso Botticelli, nel corso del 2011 al Centro Espositivo Antonio Berti. L’amministrazione comunale e la Fondazione per la scultura Antonio Berti hanno sottoscritto successivamente un accordo di comodato gratuito per ospitare l’opera nella biblioteca di Doccia. “L’Annunciazione” è stata creata da Antonio Berti per il suo paese natale San Piero a Sieve nel 1947 e collocata in un tabernacolo. Successivamente danneggiata e sostituita da una copia in bronzo, la copia originale è stata conservata in questi anni presso lo studio di Antonio Berti a Sesto Fiorentino.

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: L’Annunciazione di Antonio Berti alla Biblioteca di Doccia (1)

SESTO FIORENTINO – L’Annunciazione l’opera in terracotta di Antonio Berti, del 1947, sarà collocata al piano terra della biblioteca Ragionieri di Doccia. La scultura, all’interno della sua nuova sede, sarà presentata al pubblico domenica 30 settembre alle 10.30 alla presenza del sindaco Gianni Gianassi, del consigliere delegato alla cultura dell’Istituzione Sestoidee Massimo Rollino, del restauratore Guido Botticelli, del presidente della Fondazione per la scultura Antonio Berti Domenico Viggiano, don Silvano Nistri, pievano di Sesto Fiorentino e dello storico dell’arte Marco Moretti. L’opera è stata sottoposta a restauro dallo stesso Botticelli, nel corso del 2011, presso il Centro Espositivo Antonio Berti di Sesto Fiorentino.

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: letture di poesie con Liberarte

SESTO FIORENTINO – Prima dell’antologia è il titolo del pomeriggio di letture promosso dal Liberarte in programma sabato 29 settembre alle 17, al Centro espositivo Anotnio Berti, via Pietro Bernini. Si tratta di un pomeriggio di letture delle poesie partecipanti al primo concorso nazionale “San Lorenzo in poesia”. La lettura precede di pochi giorni la consegna alle stampe dell’antologia 2012 di LiberArte. “Questa antologia – spiega Luigi Bicchi di Liberarte – è dedicata alla pubblicazione delle poesie partecipanti al concorso, non volendo fare un operazione di presentazione a freddo di un evento per noi importante (l’antologia di quest’anno è la quarta pubblicazione in quattro anni) e per mantenere un rapporto vivo con chi ci ha concesso fiducia inviandoci le proprie opere, abbiamo deciso di far precedere la pubblicazione da alcune serate di lettura di cui quella di sabato è la seconda tappa”. Saranno presenti l’attore Alessandro Calonaci e il cantautore Bernardo Morello.

Standard