Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: i laboratori per bambini a LibLab

liblabSESTO FIORENTINO – Tanti appuntamenti a LibLab di via Gramsci 327/329. Mercoledì 20 febbraio alle ore 17 laboratorio per i bambini dai 20 mesi “Ascolta e gioca” con Matilde e Stefania. Costo 5 euro. Venerdì 22 dalle 17 laboratorio di geografia con Daniela Celli per i bambini dai 6 anni dal titolo “Giochiamo a viaggiare in Germania”. Costo 7 euro. Altri due appuntamenti concluderanno febbraio: il 26 alle 17 sarà la volta di “Un caffè in libreria” un momento di relax per i grandi mentre i bambini ascolteranno una storia della mitica Pippi Calzelunghe. Ingresso gratuito. Giovedì 28 dalle 17 per i bambini dal 9 ai 14 anni ci sarà il laboratorio creativo “Costruiamo il nostro diario segreto” con bottoni, nastri e carte. Costo 9 euro. Per tutti i laboratori è meglio prenotare perché i posti sono limitati.

Annunci
Standard
Calenzano

Calenzano: “Mi riguarda” incontro con don Ciotti il 26 febbraio

universitàCALENZANO – Nuova data per l’iniziativa “Mi riguarda, Calenzano per la legalità” con don Luigi Ciotti. Don Ciotti sarà a Calenzano nell’aula magna dell’Università del design in via Pertini 93, il 26 febbraio alle ore 21. L’iniziativa si colloca nell’ambito degli eventi per la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, in collaborazione con Libera Firenze.

Standard
Signa

Signa: dal 18 febbraio senso unico in un tratto di via Argine Strada

panorama signaSIGNA – Dalle ore 7 del 18 febbraio alle 20 del 22 febbraio sarà istituito il senso unico di circolazione lungo l’intero tratto di via Argine Strada con direzione consentita da via della Lama verso via Arte della Paglia. E’ consentito il transito in entrambe le direzioni di marcia sul tratto compreso fra via Arte della Paglia e l’accesso alla sede dell’associazione di Pubblica Assistenza di Signa e limitatamente ai veicoli di soccorso o in uso al personale volontario della stessa associazione.

Standard
Campi Bisenzio

Campi Bisenzio: un sabato intenso per il Pdl campigiano

roberto valerio 1CAMPI BISENZIO – Sabato 16 febbraio alle 10.30 il consigliere comunale del Pdl Leo Campagni sarà presso Villa Rucellai al primo piano per l’iniziativa “A colloquio con il Consigliere”. Dalle 14.30 in piazza Fra’ Ristoro il Pdl campigiano organizza un gazebo informativo in vista della tornata elettorale della prossima settimana con la presenza dei candidati alla Canera Paolo Gandola e Roberto Valerio (nella foto).

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: pubblicato il bando per la vendita di Ginori, scadrà il 18 marzo. L’azienda vale almeno 14,2 milioni

ginori3SESTO FIORENTINO – In 7 pagine il curatore fallimentare Andrea Spignoli è riuscito a condensare le regole per l’acquisizione della preziosa azienda sestese Richard Ginori. E’ stato pubblicato il bando per la vendita della società di viale Cesare che prevede una base d’asta fissata a 14,2 milioni di euro. La cordata Lenox-Apulum aveva offerto 13 milioni mentre i concorrenti della Sambonet ne avevano messi sul piatto poco più di 7. La prima considerazione è che sembra più facile per Lenox-Apulum aggiustare la propria offerta più di quanto possa esserlo per l’azienda novarese.
Il 18 marzo scadrà il termine per la presentazione delle offerte che saranno lette il giorno successivo in modo da poter vendere l’azienda prima che scada l’esercizio provvisorio ovvero il 7 aprile.
L’azienda sarà venduta in un unico blocco e non è previsto, nell’aggiudicazione, lo smembramento tra la manifattura e il marchio mentre si mette un paletto perché la produzione resti a Sesto mentre non si farebbero cenni sul mantenimento dei livelli occupazionali. Oltre a Lenox-Apulum e Sambonet potrebbero presentarsi altri pretendenti ma non certo la cordata controllata da Alessandro Proto.

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: dal 18 lavori agli impianti del gas e dell’acqua in piazza IV Novembre

piazzaIVnovembre2SESTO FIORENTINO – Con la sostituzione degli impianti a rete del gas e dell’acquedotto da parte di Estrareti e di Publiacqua prenderanno il via, lunedì 18 febbraio i lavori di risistemazione di piazza IV Novembre. L’intervento durerà due mesi e sarà propedeutico al restyling della piazza previsto con inizio a primavera.
Per gli interventi sui sottoservizi sono previste alcune fasi con variazioni alla viabilità e alla sosta: prima prevedono la sostituzione della rete principale, poi il ripristino degli allacciamenti alle singole utenze. Lunedì 18 prende il via la prima fase con divieto di circolazione veicolare e il divieto di sosta 0-24 e rimozione forzata dei veicoli nella parte carrabile della piazza compresa tra il civico 1 e il civico 34 e la parte di via Brogi compresa tra il civico 24 e il civico 8. I veicoli provenienti da via Mazzini e non autorizzati all’ingresso nella Ztl dovranno obbligatoriamente svoltare a destra in via Fratti. In tutte le singole fasi dell’intervento saranno individuati due stalli di sosta per i disabili in prossimità degli ambulatori medici. “Piazza IV Novembre è l’ultimo tassello del piano complessivo di restyling del centro cittadino effettuato negli ultimi anni dall’amministrazione comunale – dice l’assessore ai lavori pubblici Massimo Andorlini – la nuova piazza non avrà né marciapiedi, né muretti e sarà in buona parte pedonale”. Lo stop alle auto, a lavori ultimati, interesserà la parte nord e quella adiacente a via Cavallotti anche se i residenti potranno transitarvi e sostarvi per brevi periodi, e anche anziani e disabili potranno raggiungere gli ambulatori con l’auto. I posti per la sosta che saranno eliminati su questo lato della piazza saranno recuperati sul lato ovest, che resterà percorribile ma con un senso di marcia invertito rispetto a quello attuale. Gli spazi per la sosta nel cuore del centro cittadino risultano comunque già adesso incrementati dalla disponibilità di posti in via Fratti e nel parcheggio multipiano di via Gramsci.

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: Rivoluzione sociale, “il lavoro al centro della futura legislatura”

ingroia (11)SESTO FIORENTINO – Rivoluzione civile si è presentata, alla Casa del popolo di Querceto, affrontando, giovedì sera, le tematiche legate al lavoro e alla crisi economica. “La scelta di Sesto è voluta – si legge in una nota – era nostra intenzione dare uno spaccato della realtà della crisi nella Piana fiorentina e del suo comparto”. L’iniziativa è stata aperta dal sindacalista della Cgil Bernardo Marasco che ha parlato a nome dei lavoratori della Richard Ginori poi sono intervenute le Rsu di Galileo, Maggio Musicale, Comune di Firenze, Università di Firenze, lavoratori in appalto della Regione Toscana. Numerose anche le rappresentanze di altre importanti aziende sia di servizi, pubbliche, commercio e grande distribuzione. Nel corso dell’iniziativa è stata posta “la questione dell’autonomia del ingroia (3)sindacato e di una legge sulla rappresentanza sindacale, alla politica si è chiesto di portare nelle istituzioni la necessità di invertire le politiche dell’austerità, che non hanno e non possono creare posti di lavoro, queste politiche. Il confronto è stato poi concluso da Andrea Malpezzi, Mauro Fuso e dalla capolista al Senato per la Toscana di Rivoluzione civile Roberta Fantozzi che ha esposto il programma di lista guidata da Ingoia.
Nel corso della serata i lavoratori della Ginori hanno effettuato dimostrazioni pratiche sul loro lavoro e il loro saper fare.
Le foto sono di Roberto Vicario.

Standard