Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: al Teatro della Limonaia la storia di “G.G.” di Barbara Nativi

GG fotoSESTO FIORENTINO – “G.G. atto unico con molti falsi e qualche verità sulla vita privata di Girolamo Gigli, sanese” di Barbara Nativi, è il titolo dello spettacolo in scena il 10 (selezionato Pass Teatri), il 16 e 17 febbraio alle 21 al Teatro della Limonaia. La regia e i costumi sono di Dimitri Milopulos, con Roberto Gioffré, Alessio Nieddu, Ludovica Fazio, Sonia Remorini, Federico Valeri. “G.G.” fu il primo testo scritto da Barbara Nativi, presentato nel 1988 e concepito appositamente per il cortile della villa di Santa Colomba, nei dintorni di Siena, usufruendo, in quell’occasione, della scenografia naturale offerta dalla villa e presentandolo con costumi fedeli al periodo storico. Il testo è basato sulla vita, pubblica e privata e sull’opera di Girolamo Gigli, quest’ultima ormai irrimediabilmente sbiadita dal tempo che l’ha privata della sua natura originale, provocatoria e scomoda. G. G. fu autore di diverse opere, sia teatrali che non, molte delle quali furono bruciate in piazza perché considerate offensive e blasfeme, soprattutto la polemica contro il dialetto fiorentino, ritenuto da Gigli inferiore rispetto a quello senese, fu letta in chiave politica, come un attacco a Cosimo e ai Medici, e provocò un vero e proprio scandalo. L’irrefrenabile impulso ironico e caustico di G.G. gli causò molti guai: ricco già a diciotto anni, marito e padre precoce, fu studioso e scrittore, inguaiato con il potere e con il patrimonio, sia suo che della moglie, che si esaurì nel giro di pochi anni. In questa esilarante versione troviamo un poco diplomatico G.G. che, al rientro da Roma a Siena, troverà la casa “infettata” dall’ossessione religiosa gesuita regnante in quel periodo. Gigli dovrà confrontarsi con l’avara e aspra moglie Laurenzia, affrontare la disarmante ingenuità della serva, sopportare e raggirare la stupidità di una aspirante cantante senza talento e tener testa a dei finti preti sessualmente depravati con il chiodo fisso per le donne. Biglietti: 13 euro intero e 11 ridotto.

Advertisements
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...