Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: al via il 1 febbraio le domande per gli orti sociali

ORTI VIA VERGA 2548SESTO FIORENTINO – Da domani, 1 febbraio, potranno essere presentate le domande al Comune di Sesto per chiedere la gestione di un orto sociale. L’esperienza degli “orti sociali”, diffusa in molte città del mondo per favorire l’inclusione sociale attraverso la cura del verde pubblico, è stata anche a Sesto Fiorentino positiva. Così l’amministrazione comunale ha redatto un nuovo bando per l’assegnazione delle aree pubbliche da dedicare ad attività di coltivazione di piante da frutto, ortaggi, erbe aromatiche e fiori senza scopo di lucro. Le domande possono essere presentate fino al 4 marzo e consentiranno di accedere a una graduatoria valida per 5 anni che sarà aggiornata semestralmente in base alle nuove domande pervenute entro cinque mesi dall’approvazione dell’ultima graduatoria definitiva.
Possono richiedere la gestione di un orto sociale i pensionati, casalinghe o persone non occupati, ma residenti a Sesto e che abbiano superato i 60 anni di età. Tra i requisiti richiesti c’è anche quello di non svolgere alcuna attività lavorativa retribuita, di non disporre di altri appezzamenti coltivabili nel territorio comunale e di essere in grado di provvedere personalmente alla coltivazione dell’appezzamento assegnato. Le domande dovranno essere compilate sugli appositi moduli che possono essere scaricati dal sito web del Comune o ritirati al Servizio Politiche della Casa di via Barducci 2. I moduli sono disponibili anche presso l’associazione Anziani in viale Ariosto 210 e l’Auser in via Pasolini 110, che collaboreranno con l’amministrazione comunale nell’assegnazione e nella gestione delle aree ortive segnalando eventuali irregolarità.
Il nuovo regolamento prevede l’assegnazione di lotti di 50 metri quadri con un canone di concessione annuo di 80 euro che sarà aggiornato ogni due anni dalla giunta. Il Comune si farà anche carico dell’installazione e della manutenzione straordinaria di eventuali prefabbricati per il ricoveri degli attrezzi, della manutenzione straordinaria dell’impianto d’irrigazione e delle recinzioni esterne, oltre che della fornitura dei contenitori per la raccolta dei rifiuti.

Advertisements
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...