Campi Bisenzio

Campi Bisenzio: picchia l’arbitro, dirigente della Lanciotto Campi Bisenzio squalificato

CAMPI BISENZIO – Ha picchiato l’arbitro con due pugni durante la partita C.S.Firenze-Lanciotto Campi Bisenzio. Per questo gesto Marco Senesi, dirigente-accompagnatore del Lanciotto Campi Bisenzio, è stato squalificato dal giudice sportivo per cinque anni. La partita, riservata alla categoria giovanissimi B, è stata sospesa al 36′ del secondo tempo. L’arbitro è stato condotto al pronto soccorso di Prato e giudicato guaribile in sei giorni. La Lanciotto Campi Bisenzio ha ricevuto l’ammenda di 600 euro per un sostenitore che ha colpito il direttore di gara con uno schiaffo dopo aver scavalcato un cancello, e la squalifica di sei calciatori.

Annunci
Standard
Calenzano

Calenzano: selezione per tre esperti amministrativi in Comune

CALENZANO – Cercasi tre esperti amministrativi e contabili per il Comune di Calenzano. Le domande devono essere presentate entro il 30 luglio. Si tratta di una selezione pubblica per titoli (valutazione curriculum) integrata da colloquio per l’assunzione con contratto a tempo determinato e a tempo pieno ai fini della stipula di un contratto di formazione e lavoro della durata di 12 mesi (età non superiore a 32 anni). Il bando può essere scaricato dal sito internet del Comune (www.comune.calenzano.fi.it) oppure ritirato allo Sportello del Cittadino del Comune (ingresso dalla terrazza di piazza Vittorio Veneto 11) il lunedì, mercoledì, venerdì dalle 8,30 alle 13, il martedì dalle 8,30 alle 13 e dalle 15 alle 18, il giovedì dalle 8,30 alle13 e il sabato dalle 8,30 alle 12,30. Per informazioni: Ufficio personale tel. 055.8833280.

Standard
Cronaca, Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: scooter si scontra con un veicolo di Quadrifoglio

SESTO FIORENTINO – Uno scooter che percorreva viale Ariosto in direzione Calenzano si è scontrato con un veicolo di Quadrifoglio all’altezza dei giardini di villa San Lorenzo. Il giovane a bordo dello scooter è stato trasportato al pronto soccorso di Careggi anche s ele condizioni non apparivano gravi. Pare che il veicolo di Quadrifoglio abbia attraversato la strada. L’incidente si è verificato dopo le 15 e sul posto i carabinieri della compagnia di Signa per i rilievi del caso.

Le immagini dell’incidente:

Standard
Cronaca, Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: incidente in viale Primo Maggio

SESTO FIORENTINO – Un incidente in viale Primo Maggio, all’altezza del semaforo all’incrocio con via XXV Aprile, ha creato non pochi problemi alla circolazione, nonostante le strade quasi deserte per via del weekend. Intorno alle 14,30 due auto si sono scontrate sulla carreggiata in direzione Firenze e una si è ribaltata: sul posto un’ambulanza della Misericordia di Sesto Fiorentino. Le auto che stavano arrivando hanno fatto inversione in direzione Colonnata. Sono intervenuti i vigili di Sesto che hanno fatto i rilievi di rito. Per mettere in sicurezza la zona sono intervenuti anche i vigili del fuoco del distaccamento di Calenzano oltre ad una pattuglia del locale commissariato.

Le immagini dei soccorsi:

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: taglio del nastro per tre nuovi mezzi della Croce Viola

SESTO FIORENTINO – Inaugurati stamani in piazza del Comune tre nuovi mezzi della Croce Viola: si tratta di due ambulanze e di un pullmino. Le due ambulanze (un Renault Master e un Volkswagen T5) verranno utilizzate dai volontari della Pubblica Assistenza rispettivamente per il servizio per conto del 118 con l’ambulanza “Delta 47” e per i trasporti sanitari non urgenti. Il pullmino, dono della Coop Italia CNNA, è attrezzato per il trasporto persone e per esigenze di protezione civile.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti il presidente della Croce Viola Alessandro Iasiello, il sindaco di Sesto Gianni Gianassi, il coordinatore della Zona Fiorentina dell’Anpas Patrizio Ugolini e il presidente della sezione soci Coop di Sesto Fiorentino-Calenzano Armando Padula. Numerosi anche i volontari che hanno sfidato il caldo per assistere al taglio del nastro. Non sono mancati neppure volontari di altre associazioni (dalla Pubblica Assistenza Humanitas di Scandicci alla Misericordia di Sesto Fiorentino, passando per la Croce d’Oro di Ponte Buggianese, la Pubblica Assistenza di Signa, quella di Calenzano, Barberino di Mugello e Montecatini Terme).

La Festa… in Viola prosegue stasera nel giardino della Lucciola con una commedia in vernacolo della Compagnia del Grillo. Rimandata, invece, a data da destinarsi la serata di domani con la musica da ballo di Retropalco Band per la concomitanza con la finale dei campionati europei.

Mercoledì, infine, alle 20 a Villa Gerini, tradizionale cena sociale dell’associazione. Prenotazioni ai numeri 335/7906485 e 055/445300.

Le immagini del taglio del nastro:

L’intervista al presidente Alessandro Iasiello:

Standard
Sesto Fiorentino

Sesto Fiorentino: Bimbobaratto e cocomerata a Colonnata

SESTO FIORENTINO – Ultimi appuntamenti oggi e domeni con Le giornate di Colonnata all’Unione Operaia di piazza Rapisardi. Alle 16 si svolgerà il mercatino Bimbobaratto alle 17, sempre oggi, spettacolo di burattini con i Pupi di Stac “Il giardino del re” al quale seguirà il dibattito “A come affido” a cura della cooperativa Di Vittorio. Alle 21 nella pista del giardino grande serata con ballo liscio con Rosrio. Domani, 1 luglio, alle 20.30 cocomerata offerta dal circolo e finale europei sul grande schermo.

Standard
Calenzano, Campi Bisenzio, Cronaca, Piana, Sesto Fiorentino, Signa

Polizia stradale, sgominata una banda di truffatori. Appello alle vittime

SESTO FIORENTINO – Decine di truffe erano state messe a segno da un gruppo di 5 persone che compravano e vendevano auto di lusso con assegni circolari falsi per spedirle all’estero. I cinque componenti della banda, residenti nella provincia di Bergamo, avrebbero messo a segno decine di truffe e tentate molte altre ai danni di venditori d’automobili. A sgominare l’organizzazione, recuperando vetture per una valore di oltre 300mila euro, è stata la squadra di polizia giudiziaria della Stradale di Firenze nell’ambito di un’inchiesta partita proprio dopo un colpo messo a segno nel capoluogo toscano. Il quartier generale del gruppo era a Romano di Lomabardia nella Bassa Bergamasca, ma operavano in tutto il Nord e il Centro Italia. Sono ritenuti responsabili di una serie di reati che vanno dall’associazione a delinquere, alla truffa, alla ricettazione e al falso. A capo del gruppo c’era una donna di 33 anni, affiancata dal marito, di 37 mentre per il ritiro dei mezzi e la consegna dei falsi titoli di credito agivano altri tre uomini, di 50, 52 e 47 anni. La banda contattava, sotto falso nome, i venditori di auto di lusso (Bmw X6, Audi Q7, Audi A3, Mercedes e Porsche), concordandone poi la consegna e il trasferimento di proprietà, spesso nelle vicinanze di stazioni ferroviarie della Bergamasca. Le auto venivano poi trasferite in un garage della zona e, da lì, inviate all’estero mediante corrieri. Nei confronti dei due coniugi, al momento il Tribunale di Bergamo ha emesso la misura di custodia cautelare dell’obbligo di dimora. La polizia inviata coloro che eventualmente sono stati truffati con analoghe modalità a contattare gli Uffici della Stradale di Firenze in via Sercambi, 27 telefono: 055.50681, fax 055.5068351 email: polstradapg.fi@poliziadistato.it.

Standard